Bambini per gioco

Schermata 2019-04-21 alle 09.01.27La piccola Yassine e il giovane Sayed sono due cugini che vivono in uno sperduto villaggio dell’Afghanistan. La loro è una terra povera e inospitale, in cui vigono leggi antiche e tradizioni millenarie. Qui i bambini sono ancora considerati delle proprietà, e le vite di Yassine e Sayed sono durissime: lavorano nei campi ogni giorno, badano alle sorelle e ai fratelli più piccoli, accudiscono capre e pecore.

Ma credono alla magia dei libri e delle storie e, quando s’incontrano vicino all’antico Minareto, trascorrono intere mattinate a raccontarsi fiabe e leggende. Il loro mondo, però, sta per cambiare… Su Yassine incombe un matrimonio combinato con un uomo viscido e violento, molto più anziano di lei. Sayed invece sta per essere venduto dalla famiglia, che ha deciso di farlo esibire come bacha-bazi: un «bambino per gioco».

Prima che le loro vite cadano in mano di adulti senza scrupoli, Yassine e Sayed – incoraggiati dal saggio maestro del villaggio, l’anziano Mansur – decidono di fuggire. C’è una scuola che può accoglierli. È per bambini che come loro sognano di imparare a leggere e a scrivere. Li aspetta però una lunga traversata a dorso di mulo nel cuore dell’Afghanistan che li metterà a durissima prova. Il cammino sarà pieno di insidie: strade impraticabili, valli coperte di mine inesplose, animali feroci e tempeste di sabbia spingeranno Yassine e Sayed ad affrontare il viaggio più pericoloso della loro vita. Quello verso la libertà.

Nota dell’autore:

Lo scorso anno, nel 2018, 123 milioni di bambini non sono potuti andare a scuola (dati Unicef). Più della metà erano bambine. 4 milioni di questi bambini vivono in Afghanistan, e questa è la storia di due di loro.

Editore Einaudi Ragazzi | ISBN 9788866565321 | Prezzo € 11.00 ed. cartacea  | Pagine 135 | Età dai 9 ai 12 anni
Uscita 14 maggio 2019